domenica 23 dicembre 2007

MASCHERA

Faccio vedere una foto ad un mio amico che non incontravo da un po’:
-Aho ma questo è Trilussa?-
-Chi?-
-Aho quello che fa Trilussa, che recita le poesie di Trilussa!-
-Ma chi?-
-Aho Questo!-lo indica
-Ma Davide?-
-Aho, QUESTO!-lo ri-indica
-Ma dai non mi ha detto niente!Si è sempre dato da fare.. in che locale recita?-
-Aho ma che locale, a piazza Trilussa a Campo de fiori, a Trastevere !Lo conoscono tutti…-
-Ma dai!!!Possibile che non m’ha detto niente…-
-Aho!-

Piazza Trilussa, un mese dopo

L’estate era arrivata, la piazza era piena.
Al biancheggiar della recente luna, qualcuno batteva sui jambe, qualcuno ballava, la maggior parte si drogava. Durante la serata si erano fatte vedere le varie star della notte: er pantera, il mago guarda e qualcun altro!
Davide vicino a me si alza:
-dove vai?-
-non ti preoccupare! Ti faccio un regalo. -
-ok-
Continuo a parlare con dei ragazzi di Napoli che chiedevano soldi per i ragazzi albanesi che suonavano i bongos!
Dopo pochi secondi sento un urlo venire da sopra le scale:

Popolo de Roma
e de 'sta gran città
stasera 'na poesia
io vojo dedica
ad un poeta illustre
il magnifico Trilussa


Era Davide.
La Piazza era incuriosita, aveva l’attenzione di tutti. Senza alcuna esitazione iniziava la sua recita!
“E tu che piagni che ce guadagni? Gnente! Ce guadagni…”
Declamava la maschera !
La folla era in visibilio
– ma che te sei pippato?-
mattava il pubblico come fosse Pippo Baudo
- la smetti!!facce senti li bonghi!-
Lo sguardo rivolto verso il cielo, la voce potente riecheggiava per le vie e le case di Trastevere
- Tirateje er piscio a questo!-
Io ed i miei amici eravamo emozionati ed orgogliosi come non mai
- quanno torna famo finta de nun conoscelo!-
“…e passo per un celebre egoista che se ne frega de l'umanità.”
“Grazie”
Finita la poesia un applauso sincero ed urla di felicità accompagnavano la sua discesa della scalinata! Ragazzi gli stringevano la mano e gli facevano i complimenti
- Zì io faccio reppe però te giuro che je l’hai proprio imbastita!complimenti!-
Tornato da noi era come se non fosse successo niente, solo che Davide era soddisfatto!
E Davide questo me l’ha sempre insegnato: non conta quello che dice la gente, se risulti un coglione o fai scelte per altri incomprensibili, quello che conta è cercare di essere felici!

“ Ma, in fonno, credi, nun j'importa un cavolo! Fa' invece come me, ch'ho sempre riso:e se te pija la malinconia coprete er viso co' la faccia mia così la gente nun se scoccerà...”

Bella Dà! Buon Natale!
Qui sotto trovate un video di Davide in una sua esibizione a Campo de fiori.


4 commenti:

giorgio pontrelli ha detto...

ma sto genio uscirà con noi qualche volta???
G.

ps
auguri!

Emilio ha detto...

sta poco a roma al momento!Cmq se c'è possibilità volentieri :)!!E' un grande e basta!!bella

Emilio ha detto...

vi dico solo che a capodanno è salito dal dj e l'ha recitata a tempo di musica!Un grande vero!

Adol ha detto...

Ero sicuro di aver messo un post in replica a questo, perché l'avevo letto tutto e te l'avevo detto che l'avrei lasciato. Invece aveva ragione Chiara e non c'era, quindi faccio pubblica ammenda e come promesso te lo riscrivo :

Grazie Badroooneee